Centro Culturale Livia Bottardi Milani

La condanna del sangue

condannaLa condanna del sangue. La Primavera del commissario Ricciardi
Autore: De Giovanni Maurizio e Laura Toffanello Editore: Einaudi | Anno:2012
Letto da: Ambra

Dietro la finestra, dall’altra parte della strada, una ragazza con gli occhi bagnati di lacrime e il telaio in mano guardava dalla sua parte. In alto, in bilico sul tetto, la primavera volteggiò e sorrise.

Giudizio:

Come è possibile leggere i gialli di Maurizio de Giovanni e non amare all’istante il commissario Ricciardi?
E’ uno dei personaggi principali che ci propone l’autore, forte della sua intelligenza, del suo intuito, della sua preparazione e allo stesso tempo fragile, bloccato da una timidezza, sul piano personale, non sul lavoro, che lo paralizza e gli impedisce di aprirsi completamente alla vita …ma anche un’altra caratteristica particolare (il commissario “ vede” i morti e coglie il loro ultimo pensiero) contribuisce a fare di lui un misogino suo malgrado.
I racconti di De Giovanni sono ambientati in una Napoli degli anni Trenta in piena epoca fascista e il commissario spesso si scontra con i personaggi che rappresentano l’autorità costituita e che pretendono una città a misura di regime, priva di violenza e di delitti…
Coadiuvato nelle indagini dal brigadiere Maione (perennemente in dieta a causa della sua mole), un uomo dotato di profonda umanità, Ricciardi risolve l’enigma dei delitti cercando di pensare come chi si è macchiato di tali crimini.
E’ una lettura che cattura ed avvince facendo sentire anche i suoni e gli umori della città …

 

    Condividi la notizia su Facebook

You can follow any responses to this entry through the RSS feed. Both comments and pings are currently closed.

Tagged ,

  • Orari di apertura
    Centro Culturale

    Lunedì 9.00 - 12.30
    Martedì 9.00 - 18.30
    Mercoledì 9.00 - 18.30
    Giovedì 9.00 - 18.30
    Venerdì 14.00 - 18.30 | 20.30-22.30
    Sabato 9.00 - 18.30

  • Sportello Informagiovani/OrientaLavoro

    Lunedì 9.00 - 12.30
    Mercoledì 9.00 - 12.30
    Giovedì 14.00 - 18.30
    Sabato 9.00 - 12.30
     

  • Teatro Tenda Anslemi wi-fi-area
  • Museo
    Civico Archeologico

    Lunedì 9.00 - 12.30
    Martedì 9.00 - 12.30